COME ARRIVARE
CONTATTO DIRETTO
Mobile 339.60.62.246
info@roma-bedandbreakfast.com
  • Policlinico Gemelli – La filosofia

    POLICLINICO UNIVERSITARIO AGOSTINO GEMELLI

    UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE A ROMA

    Largo Agostino Gemelli

    Sede per l’ammissione ai corsi di laurea della facoltà di Medicina e Chirurgia

    La filosofia principe, portata avanti dall’equipe che fa la realtà quotidiana dell’attività del Policlinico Agostino Gemelli, ospedale ed al tempo stesso Centro Cattolico Universitario  di Roma, è quella di mettere al centro delle varie azioni ed interventi l’essere umano, la persona del malato da assistere e curare, rispettandone l’intima dignità ma anche quella dello studente a cui offrire una solida formazione scientifica ed umana.

    E’ questa l’ispirazione da cui nasce la sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma che in soli quattro decenni dal sogno perseguito con tenacia dal suo fondatore, padre Agostino Gemelli, si trasforma in realtà concreta, quale cittadella del sapere e della salute con una facoltà di medicina e chirurgia ed un Policlinico universitario concepito come binomio inscindibile.

    Pertanto, l’opera del Policlinico, inserito nel Servizio Sanitario, s’ispira a valori cattolici e quindi pone al centro delle sue azioni l’uomo, sia questi studente o malato.

    Il primo passo per la sua realizzazione avviene nel 1934 quando Pio XI mette a disposizione dell’istituzione Toniolo 37 ettari di terreno.

    Pio XII negli anni successivi avvia la fase esecutiva del progetto.

    Nel 1961 la facoltà apre i battenti, inaugurata solennemente da Papa Giovanni XXIII.

    Nello stesso anno iniziarono i lavori per la costruzione del Policlinico. I primi pazienti vengono ospitati nel maggio del 1964. L’apertura ufficiale arriva il 10 luglio dello stesso.

    Da quella data il Policlinico Universitario intitolato al suo padre fondatore Agostino Gemelli e la Facoltà dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma divengono un centro sanitario d’eccellenza nella ricerca scientifica e nell’assistenza ospedaliera, quale esempio massimo nell’organizzazione della sanità e della didattica, costituendo un prezioso patrimonio per l’intera comunità locale, nazionale ed internazionale.

    L’ospedale Policlinico Agostino Gemelli e l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma divengono, così, un centro ospedaliero, sanitario e culturale di alta specializzazione in campo sanitario, sempre più specializzato, all’avanguardia che negli anni presta le proprie cure anche al Sommo Pontefice della Chiesa Cattolica di Roma.

    Papa Giovanni Paolo II, operato d’urgenza al Policlinico Agostino Gemelli dopo l’attentato del 1981, fu ospite successivamente altre nove volte.

    Una serie di ricoveri che portarono il Papa Giovanni Paolo II a definire affettuosamente l’ospedale cattolico Policlinico Agostino Gemelli “La terza sede del vaticano”.

    Una sede, quella del Policlinico e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, che diviene nei mesi che precede la morte del Papa il centro a cui guardano i pellegrini della Via Francigena, i fedeli, i peregrini cattolici e non di tutto il mondo, per avere notizie, tramite i media che si precipitano al Gemelli in massa, circa la salute del Sommo Pontefice, nuovamente ricoverato nell’ospedale cattolico romano.